seguici su:

Ughi ha raggiunto quella vetta strumentistica e musicale ove il violino rivela appieno la propria natura. Tanta diversità di registri viene fusa in una fraseggiante omogeneità di indicibile ardore. Il violino manifesta la natura ambigua che lo possiede: il demonismo d’un essere ermafrodito che ci turba nell’istante stesso in cui ci persuade e che ci consola nell’istante stesso in cui ci sconvolge.
(Il Messaggero)

Contatti

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sugli eventi del Maestro: